Facoltà di Chimica

Il progetto

Creato sul modello della scuola di architettura di Parigi Val-de-Seine, l’edificio Lavoisier (Facoltà di Chimica) è un prisma la cui base parzialmente svuotata, prevede una relazione al futuro quartiere che estenderà lo sviluppo del settore.

Gli architetti di Agence X-TU hanno previsto di:
„> Costruire l’angolo della strada con una volumetria semplice la cui forma “funzioni” da sola in attesa della seconda fase.
„> Sfruttare le differenze di livello del quartiere, e farle apparire come una pendenza “naturale” del luogo
„> Utilizzare i livelli bassi del progetto per realizzare una continuità con la strada e svilupparli come spazi scolpiti, in cui si inserisce dolcemente lo spazio pubblico.
 
Con una superficie di 10700m², l’edificio è stato pensato a forma di U, lasciando penetrare la luce dal lato sud. Gli architetti hanno lavorato molto su contrasti e riflessi. Ed è proprio nello studio sui contrasti che l’acciaio inossidabile si è imposto grazie al suo aspetto superficiale brillante.
 
Per questo progetto, l’inox è stato utilizzato per le passerelle e la facciata a bordo strada :
>  „Sulle passerelle, l’inox si riflette attraverso i materiali che lo circondano e i particolari più chiari, creando un gioco di luci.
„> La facciata, rivestita con un doppio vetro e dei pannelli in inox 304 finitura UginoxBright, fa da contrasto con le altre facciate trattate diversamente. La combinazione inox e doppio vetro chiaro o colorato fa eco ai riflessi ondulati del fiume Senna, sito li accanto.
 
Altro argomento a scelta: concepire e costruire Con acciaio inossidabile è possibile garantire un rapporto positivo tra costi i finali e la durata utile dell’opera.
 

Scheda Tecnica

Città: 
Paris
Paese: 
Francia
Architetto: 
X-TU
Anno: 
2008
Cliente: 
Ville de Paris

Informazioni Inox

Lega: 
304/1.4301
Aspetto superficiale: 
Uginox Bright
Spessore: 
1,5 mm
Surface / Volume: 
30T / ~2500 m²